RATING ESG

CDP REPORTING ON CLIMATE CHANGE

Nel 2019, Pattern ottiene il rating ESG (Enviromental, Social and Governance) tramite CDP e certifica il proprio percorso verso il Carbon Neutral con la partecipazione al CDP Reporting on Climate Change, ottenendo un livello D, con riferimento l’anno 2018.

Nel 2020 il Rating ESG di Pattern, con oggetto l’anno 2019, viene aggiornato, raggiungendo unlivello B-.
Un punteggio eccezionale, quasi unico nel mondo della moda - in particolare in Italia - più alto della media Europea (livello C) e più alto della media del settore “Textile&Fabric Goods” globale (livello D).

Con la scelta di aderire al CDP Reporting, Pattern dichiara la propria volontà di essere trasparente riguardo tematiche ambientali e di business come la struttura di governance, emissioni e consumi energetici. Allo stesso tempo, come tutte le aziende partecipanti alla certificazione, è ora in grado di misurare il proprio impatto e gestire il rischio ambientale, oltre a poter lavorare su importanti obiettivi di riduzione.
La valutazione del Rating ESG si basa su parametri e criteri di misurabilità trasparenti e chiari obiettivi di miglioramento.
L’ESG Rating può essere quindi ottenuto solo da aziende trasparenti, che abbiano la volontà di migliorarsi attraverso progetti misurabili.

CDP analizza tre aree di intervento:

Il Gruppo Pattern ha deciso di concentrarsi sul Rapporto riguardante il Cambiamento Climatico, analizzando attraverso un questionario dettagliato i seguenti temi:
- Rischi e opportunità legati al clima
- Emissioni e dati energetici
- Governance, strategia e gestione del rischio aziendale

L'idea alla base del CDP Reporting on Climate Change è che migliorare la consapevolezza aziendale attraverso la misurazione e la divulgazione è essenziale per una gestione efficace del cambiamento climatico e delle emissioni carbonio.

Grazie alla trasparenza richiesta da CDP, il Gruppo Pattern è infatti in grado di identificare e affrontare le criticità crescenti e di trovare nuove opportunità partendo proprio dalle richieste di investitori e clienti su questo tema.

SUPPLIER ENGAGEMENT RATING - SER

Oltre al CDP Climate Change Reporting 2019, Pattern ha ricevuto anche la certificazione Supplier Engagement Rating (SER) ottenendo un rating C.
La certificazione SER fornisce una valutazione su quanto efficacemente le aziende stanno coinvolgendo i loro fornitori sul cambiamento climatico ed è pensato per stimolare l'impegno della supply chain aziendale sulle questioni climatiche.
Nel dettaglio, il SER si concentra sulle domande inserite nel Reporting on Climate Change riguardanti la governance, gli obiettivi, le emissioni e l'impegno della catena del valore per certificare la performance aziendale sul coinvolgimento della catena di business a monte.

2020 SUPPLIER ENGAGEMENT LEADERBOARD

Nel Febbraio 2020 Pattern, a conferma dell’importanza riposta nel coinvolgimento della supply chain per la costruzione di un modello di business veramente sostenibile, ottiene un posto nel rating CDP 2020 Supplier Engagement Leaderboard, una selezione di aziende effettuata sulla base del Supplier Engagement Rating (SER).

Pattern si unisce così alle 400 aziende internazionali (7% delle migliori aziende) inserite nella classifica CDP “2020 Supplier Engagement Leaderboard”, aziende misurate con trasparenza e giudicate da CDP ogni anno. Il SER nasce dalla consapevolezza che la media delle emissioni prodotte a monte di un'organizzazione siano circa 11,4 volte maggiori rispetto a quelle prodotte direttamente, a dimostrazione dell’importanza di coinvolgere la supply chain per raggiungere gli obiettivi climatici.

Il SER fornisce quindi una valutazione dell'efficacia con cui le aziende coinvolgono i propri fornitori sul cambiamento climatico investigando tematiche legate alla governance, obiettivi, emissioni e coinvolgimento della catena del valore.Sonya Bhonsle, Global Head of Value Chains, CDP: "Le emissioni non spariscono fuori dalla porta dell’azienda. I dati CDP mostrano infatti che le emissioni della supply chain di un'azienda sono in media oltre 11,4 volte maggiori delle emissioni dirette. Un impegno “reale” per l’ambiente significa quindi impegnarsi con i propri fornitori per ridurre le emissioni lungo la catena del valore. Nonostante le sfide imposte dal COVID-19, nel 2020 sono quasi 400 le aziende hanno ottenuto un posto nella classifica 2020 sul coinvolgimento della supply chain. Congratulazioni a queste aziende: in qualità di Supplier Engagement Leaders stanno guidando la transizione verso un'economia sostenibile e net zero ”.

L'elenco completo delle aziende che hanno raggiunto un posto nel rating CDP 2020 Supplier Engagement Leaderboard è  disponibile su http://bit.ly/SupplierEngagement20

#CDPSupplyChain
#CDPSupplierEngagement20  

L'organizzazione cdp

La ONG britannica gode di una solida reputazione, l’origine del suo mandato è infatti un pool selezionato di investitori istituzionali; inoltre, dal 2017, CDP collabora anche con il governo italiano attraverso il MoU con un obiettivo di massima la trasparenza delle aziende italiane.

A riprova della solidità dell’attività, i dati che emergono dal reporting CDP sono utilizzati da diverse agenzie di ricerca ESG, da numerosi indici di borsa e da rating finanziari come MSCI e Moody's, sono inoltre richiesti per i prodotti finanziari a basse emissioni di carbonio come l'indice Euro Stoxx® Reported Low Carbon.